Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Maputo, 24 giu. – Asta record di rubini mozambicani a Singapore. La compagnia britannica Gemfields che possiede il 75% del consorzio Montepuez Ruby Mining (il 25% e’ nelle mani della societa’ mozambicana Mwiriti) ha fatto sapere di aver messo all’asta rubini provenienti dalle miniere di Cabo Delgado, a nord del Paese, guadagnando 29,3 milioni di dollari. L’asta si e’ svolta a Singapore tra il 16 e il 21 giugno scorso. L’importo della vendita verra’ ora rimpatriato in Mozambico per essere depurato dalle tasse secondo la legge mozambicana. Si tratta della quarta asta della societa’ da quando ha iniziato la sua attivita’ mineraria nel Paese quattro anni fa. (AGI) .

(AGI) – Roma, 24 giu. – Un incursore paracadutista dell’Esercito, il sergente Sergio David Ferreri, 32 anni, e’ morto durante un lancio di addestramento nel Senese. Lo apprende l’AGI da fonti militari. Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi ma per il militare non c’era piu’ nulla da fare. Un’inchiesta e’ stata avviata dalle autorita’ militari e dalla Procura competente per territorio. (AGI) .

(AGI) – Arese, 24 giu. – Senza la fusione con Chrysler, Fiat non avrebbe avuto la possibilita’ e numeri per “avviare seriamente un rilancio dell’Alfa Romeo”. Lo ha affermato l’a.d. del gruppo Fca, Sergio Marchionne, presentando la nuova Giulia. “Non li aveva per l’impegno finanziario richiesto, per le capacita’ tecniche necessarie e per la mancanza di una rete di distribuzione a livello globale – ha detto – tutte e tre erano condizioni essenziali per realizzare un progetto importante come la rinascita dell’Alfa, tutti e tre sono elementi che abbiamo ottenuto grazie alla fusione con Chrysler”. (AGI)

(AGI) – Arese, 24 giu. – Il ‘primo capitolo’ della nuova Alfa Romeo e’ realta’. La Giulia, confermato il nome, e’ stata presentata questo pomeriggio ad Arese, nello stesso giorno della fondazione della casa del biscione 105 anni fa. Presenti i vertici del gruppo Fiat Chrysler, dal presidente John Elkann all’a.d. Sergio Marchionne, mentre per il governo e’ intervenuto il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. Presente anche il tenore Andrea Bocelli che ha parlato del proprio amore per le auto e recitato una poesia, prima di cantare l’aria ‘Nessun dorma’ dalla Turandot con il tradizionale ‘Vincero”. La nuova Alfa e’ una vettura con motore biturbo a 6 cilindri, ispirato alle tecnologie Ferrari, con trazione posteriore e integrale. “Le nuove Alfa rimettono il guidatore al centro – ha detto Harald Wester, responsabile del marchio – abbiamo pianificato il rinascimento, l’Alfa sara’ una fusione tra uomo e macchina”. La nuova Giulia e’ il “punto di partenza del processo di ricostruzione del marchio Alfa”, ha ha detto l’ad Sergio Marchionne. “Abbiamo fatto 5 miliardi di investimenti, con un piano aggressivo di cui la Giulia e’ solo l’inizio, altri sette modelli seguiranno nei prossimi anni”. Le vendite dell’Alfa Romeo, ha aggiunto, aumenteranno progressivamente per arrivare a 400.000 unita’ nel 2018, “sei volte in piu’ dell’anno scorso, quando erano state 68.000”. (AGI) .

(AGI) – Milano, 24 giu. – Il sale non va demonizzato, non solo perche’ e’ una componente importante della dieta mediterranea, ma perche’ l’apporto di sodio e’ insostituibile per il corpo umano. Un consumo eccessivo di sodio, tuttavia, e’ nocivo, e l’Organizzazione Mondiale della Sanita’ richiede una riduzione del consumo di sale del 30% nei prossimi anni. E’ quanto emerso da uno studio sul sale presentato oggi alla stampa dalla nutrizionista Maria Letizia Petroni, in occasione del lancio sul mercato di un nuovo sale marino prodotto da ‘Gemma di Mare’ (Compagnia Italiana Sali) che contiene il 50% in meno di sodio. In Italia il consumo medio di sale e’ di 10,8 grammi al giorno tra gli uomini e di 8,4 g tra le donne, una quantita’ dunque superiore al fabbisogno consigliato dall’OMS (5 al giorno). “Vi sono solide evidenze che un eccessivo apporto di sodio, in particolare di cloruro di sodio, si associ con un aumento del rischio cardiovascolare – ha dichiarato Maria Letizia Petroni – Anche se questo vale soprattutto per quel 40% della popolazione che e’ sensibile al sale per predisposizione genetica”. Il sodio e’ indispensabile per il corpo umano e il fabbisogno minimo fisiologico e’ di 500 mg al giorno. Il corpo umano contiene circa 90 grammi di sodio, un minerale che gioca un ruolo fondamentale in diversi processi fisiologici. Il comune sale da cucina e’ costituito per il 99% ed oltre da cloruro di sodio (sodio 39%) e contiene solo quantita’ minime di magnesio, potassio e calcio. (AGI) .

(AGI) – Roma, 24 giu. – Vigili ‘supereroi’ di scena questa mattina all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’. I componenti del nucleo speleo-alpino-fluviale dei Vigili del Fuoco hanno incontrato i piccoli pazienti dell’ospedale romano in un contesto del tutto particolare: i pompieri erano mascherati da Spiderman e Superman. L’appuntamento e’ stato organizzato dal Bambino Gesu’ in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e l’associazione Tabor International. I pompieri, all’inizio, tramite una teleferica si sono calati dalla terrazza del padiglione Sant’Onofrio fin dentro il Castello dei Giochi, dove hanno distribuito gadget a forma di cuore.

Guarda la Galleria Fotografica

Quindi, vestiti come i piu’ famosi paladini della giustizia, grazie a un particolare sistema di corde si sono calati stavolta dal padiglione Giovanni Paolo II, salutando i piccoli pazienti da dietro il vetro del palazzo. Una volta scesi a terra, gli eroi della giornata sono stati presi d’assalto dai bambini presenti e si sono intrattenuti con loro per firmare dediche e posare per qualche scatto. (AGI)

(AGI) – Napoli, 24 giu. – Concorso in corruzione. Per quest’accusa la Procura di Napoli ha chiesto la condanna a 5 anni di reclusione per Silvio Berlusconi e 4 anni e 4 mesi per Valter Lavatola. Secondo i magistrati partenopei l’ex premier riesci’ a far cadere il governo Romano Prodi nel 2007 comprando il passaggio dal centrosinistra al centrodestra di Sergio De Gregorio, eletto nella lista dell’Idv e poi passato a Forza Italia. L’accusa, sostenuta dai pm Alessandro Milita, ma in aula sono presenti anche i colleghi Vincenzo Piscitelli, Henry John Woodcock e Fabrizio Vanorio si basa proprio sulle dichiarazioni di De Gregorio, che ha patteggiato un anno e otto mesi ed ha confessato di aver ricevuto da Berlusconi per il tramite di Lavitola tre milioni di euro. I pm hanno ricostruito l’intera vicenda spiegando ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Napoli che Berlusconi aveva intenzione di investire decine di milioni di euro per corrompere senatori e farli ‘traghettare’ nelle fila del centrodestra cosi’ da far cadere il Governo. (AGI) .

(AGI) – Roma, 24 giu. – E’ alta tensione tra Usa e Francia dopo la rivelazione di Wikileaks che i servizi segreti americani hanno spiato almeno gli ultimi tre inquilini dell’Eliseo. Al termine di una riunione d’urgenza del Consiglio di Difesa, l’Eliseo ha definito i fatti “inaccettabili tra alleati” e il ministro degli Esteri, Laurent Fabius, ha convocato l’ambasciatore americano, Jane Hartley, per chiederle spiegazioni (la signora sara’ ricevuta alle 18 al Quai d’Orsay). E nelle prossime ore si sentiranno al telefono per chiarirsi lo stesso Hollande e Barack Obama. Il premier francese Manuel Valls difronte all’esecutivo ha sottolineato che gli stati Uniti devono “fare tutto quello che e’ in loro potere, e velocemente, per riparare il danno che hanno provocato alle relazioni” tra i due Paesi. Dopo aver spiato il cancelliere tedesco Angela Merkel, sin da quando era solo leader della Cdu nel 2000, si conferma ora che la Nsa, l’agenzia per la sicurezza americana, non ha avuto alcun riguardo nell’intercettare i presidenti francesi. Secondo i documenti catalogati come “Top Secret” e diffusi da Wikileaks, dal 2006 al maggio 2012, il grande ‘orecchio’ americano, spio’ Jacques Chirac, Nicolas Sarkozy e l’attuale presidente Francois Hollande, all’epoca appena insediato all’Eliseo; e insieme ai tre furono intercettati anche diversi ministri, deputati e diplomatici (nei file ci sono anche diversi numeri di telefono, compreso quello di Hollande). In realta’, nella tranche di rivelazioni la principale notizia sta proprio nello spionaggio di Chirac, Hollande e Sarkozy, perche’ il contenuto dei documenti non contiene alcuna novita’ sostanziale. Tra i particolari, l’iniziativa di Sarkozy di far partire nel giugno 2011 negoziati di pace israelo-palestinesi – come sta facendo proprio ora l’attuale ministro degli Esteri, Laurent Fabius – senza coinvolgere gli Usa; o il concreto timore di Hollande di un’uscita dall’Eurozona della Grecia gia’ a maggio nel 2012. C’e’ poi la scoperta che gli 007 tedeschi, il Bnd, faceva il doppio gioco con il proprio governo – fino a quando non si sara’ dimostrato il placet di Berlino – e consentiva alla Nsa di usare la centrale di ascolto di Bad Aibling in Baviera per spiare sempre l’Eliseo e l’Ue a Bruxelles. Nulla di troppo scottante, ma il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha pero’ assicurato che presto ci saranno nuove rivelazioni. La Casa Bianca per parte sua ha rassicurato Parigi: “Non abbiamo come obiettivo e non avremo come obiettivo le comunicazioni del presidente Hollande”, ha detto il portavoce del Consiglio per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Ned Price, senza pero’ esprimersi su quanto sia avvenuto in passato. E’ comunque improbabile una crisi tra i due Paesi, che sono coinvolti insieme in una serie di conflitti nel mondo. Lo ha gia’ detto il ministro portavoce del governo, Stephane Le Foll: “Occorre riflettere su quel che si dice: ci sono gia’ abbastanza crisi”. (AGI) .

(AGI) – Milano, 24 giu. – Dopo il bagno di folla a Bologna, che ha visto la partecipazione di un pubblico di quasi 4.000 persone, la giuria di X Factor 2015 arriva a Roma per tre giornate di Audizioni, in programma domenica 28 e lunedi’ 29 dalle 11.30 e martedi’ 30 giugno dalle 15.00, al Palalottomatica, in Piazzale dello Sport 1. Elio, Fedez, Mika e Skin sono alla ricerca, oltre che della voce piu’ originale, anche della personalita’ piu’ straordinaria. E’ questo, infatti, il fattore X per poter strappare ai giudici almeno 3 si’ e aspirare a superare tutte le selezioni, fino a calcare la X Factor Arena. Quella del 2015 Aara’ un’edizione all’insegna di sonorita’ a 360 gradi, senza confini musicali e generazionali, quella che debuttera’ a settembre su Sky Uno, quando iniziera’ ufficialmente la ricerca del prossimo Lorenzo Fragola. E proprio lui ha in serbo una sorpresa per il pubblico che assistera’ alla seconda giornata di audizioni. Il 29 giugno, al termine delle Audizioni, i giudici lasceranno il tavolo per dar modo al vincitore della scorsa edizione di esibirsi nel suo speciale concerto-evento. Lo spettacolo sara’ visibile dalle 20.50 in contemporaneamente in oltre 150 sale cinematografiche in tutta Italia, collegate in diretta con il palco del Palalottomatica. (AGI) .

(AGI) – Roma, 24 giu. – Al via, nell’Aula del Senato, la discussione generale sul ddl che riforma la Scuola e sono gia’ scintille, a colpi di regolamento, fra maggioranza ed opposizione. Il provvedimento, non essendosi concluso l’esame in commissione, arriva senza il mandato ai relatori ed e’ il presidente della commissione Istruzione, Andrea Marcucci, a sintetizzare l’iter del disegno di legge e i contenuti. E qui insorge Forza Italia che si rivolge anche al presidente Grasso, suscitando la replica del Pd seguito dall’intervento di Sel, M5S e Lega. “La scuola dopo anni di marginalita’ e’ tornata a essere al centro del dibattito culturale e politico del Paese”, ha anche osservato Marcucci. Il ddl ha l’obiettivo di “mettere la scuola nelle condizioni di essere la spina dorsale del Paese” ha detto ancora sul testo su cui il Governo dovrebbe presentare la questione di fiducia. “Non ci sono i relatori in Aula e il presidente Marcucci doveva solo aggiornare l’Aula sui lavori non sul merito” del ddl, ha replicato Paolo Romani, capogruppo di FI e rivolto al presidente Grasso ha aggiunto: “lei non doveva aspettare dieci minuti prima di intervenire” per interrompere l’esposizione. E ancora: “la mancanza di rispetto del regolamento e’ gravissima e presidente la richiamo all’ordine. Lei doveva interrompere al primo minuto non al dodicesimo”. “Prego il senatore Romani di non arrabbiarsi e anche di rispettare il ruolo del presidente del Senato”, e’ l’intervento del presidente dei senatori Pd, Luigi Zanda. “E’ la prima volta che sento un capogruppo che usa l’espressione ‘richiamo all’ordine’ in un modo cosi’ ingiustificato”, ha aggiunto. Romani “ha fatto un intervento da opposizione privo di sostanza e di fair play per quanto riguarda i rapporti in Senato”, ha concluso. “Le avevo chiesto, per una volta, in questa legislatura perche’ si parla di scuola, di un argomento che interessa tutti, di essere arbitro super partes”, ha preso cosi’ la parola, rivolgendosi al presidente Grasso, Michela Montevecchi per M5S. Ma “lei ha continuato a viaggiare come un freccia rossa da arbitro” che tira la palla dalla “parte della maggioranza”, ha osservato. “Rinnovo l’appello nei suoi confronti e ci tengo a precisare che il senatore Marcucci non soddisfatto dell’egregio lavoro di soldatino” svolto in commissione per permettere alle opposizioni “di non lavorare in commissione” perche’ la maggioranza li’ “non aveva i numeri”, viene in Aula “per fare propaganda politica fasulla”, ha aggiunto. “Nel maxi emendamento non e’ cambiata una virgola” di questa riforma “oscena”, ha continuato. “La prego di risparmiarci queste prese in giro che non fanno onore al Parlamento ma in primo luogo a Governo premier e ministri che si sono ridotti a figuranti che vanno in tv a mentire”, ha proseguito. “Io continuo a difendere la possibilita’ di discutere a qualsiasi costo, la possibilita’ che anche lei abbia di intervenire”, e’ stata la replica del presidente del Senato. “Dal 3 giugno la maggioranza ha messo in atto una pratica ostruzionistica e ci ha impedito di votare in commissione”, ha denunciato Sel con Alessia Petraglia. “Al paese e’ stato raccontato che c’erano 3000 emendamenti e l’ostruzionismo delle opposizioni, in realta’ in commissione non e’ stato dato modo di fare un lavoro serio di confronto”. “Nel momento in cui si arriva alla fiducia perche’ sapete benissimo che su molti emendamenti saresti andati sotto vuole dire che c’e’ qualcosa che non va”, ha anche detto per il Carroccio il presidente dei senatori della Lega Gian Marco Centinaio.(AGI) .

Flag Counter