Admin | Iconiks
Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Roma, 26 giu. – Raf pubblica “Sono Io”, il nuovo album di inediti – il primo con la nuova casa discografica, “Universal Music”, a 4 anni dal precedente “Numeri” – disponibile nei negozi e nei digital store dal 30 giugno. Registrato tra gli Usa (in Florida e California) e l’Italia (nei suoi studi di Formello, a Roma) e prodotto e arrangiato dallo stesso Raf, il suono e’ internazionale: al nuovo album sono stati dedicati due anni e mezzo di lavoro in cui l’artista si e’ spinto ancora piu’ avanti proprio nella ricerca, nella sperimentazione e negli arrangiamenti, con rimandi al suo miglior repertorio. Undici nuove canzoni, tra cui “Come una favola” (presentata al “Sanremo 2015”), il nuovo singolo che ha anticipato l’album – “Rimani Tu” – e la cover di “Rose Rosse” di Massimo Ranieri, omaggio al caro amico mentore scomparso, Giancarlo Bigazzi. “Spesso gli esseri umani sono come numeri, basti pensare al grave problema delle persone che scappano dalle guerre e che, una volta arrivati qui, vengono trattati in modo molto discutibile. E’ un problema che riguarda non solo l’Italia, come si vuole far pensare, ma tutta l’Europa”, dice Raf, a proposito di uno dei temi rilevanti del disco. “Quando la realta’ diventa difficile c’e’ la tendenza ad essere egoisti”, aggiunge pensando al concept del nuovo progetto. “Si ha poca fiducia nel prossimo, ma ora c’e’ bisogno di fare un passo indietro, di tornare a quella serenita’ generata dalle cose semplici, di riscoprire i rapporti fondati sull’amore, tema costante delle nuove canzoni. In fondo, la canzone d’amore e’ al centro della musica popolare: c’e’ sempre stata”. “Sono Io” tradisce un’ispirazione autobiografica inserendo concettualmente l’individuo al centro, di autobiografico c’e’ proprio l’idea dell’uomo e dei suoi pensieri, capaci di “generare” il proprio mondo, di realizzarlo “extra-ratio” e di farlo esistere attraverso il proprio sentire. Cosi, RAF e’ l’artista che vive il suo tempo come estensione del suo essere piu’ intimo, la vita quotidiana e’ ispirazione, ai margini del glamour e lontano dall’ostentazione di uno status. Il nuovo progetto e’ stato realizzato dal collaudato gruppo di lavoro che, da anni, collabora con Raf, con qualche nuovo innesto come il batterista americano Gary Novack, i bassisti Luca Vicini (Subsonica) e Combass (alias Valerio Bruno, Apre’s La Classe). (AGI) .

(AGI) – Londra, 26 giu. – Sono almeno cinque le persone di nazionalita’ britannica uccise nell’attentato in Tunisia. Lo riferisce il governo britannico. Il ministro degli Esteri britannico Philip Hammond, citato dalla Bbc, ha avvertito che il bilancio sara’ piu’ grave. A causa delle peculiarita’ della struttura turistica colpita, “ci aspettiamo che un’alta percentuale di vittime siano britanniche”, ha aggiunto. (AGI) .

(AGI) – Milano, 26 giu. – Far emergere un’immagine dell’Africa diversa, piu’ innovativa, senza i pregiudizi che contraddistinguono di norma l’approccio verso il continente ‘nero’. Con questo obiettivo prende il via ‘Comunicare l’Africa’, il sesto Premio internazionale promosso da Harambee, onlus che dal 2002 ha realizzato 57 progetti in 18 Paesi africani per promuovere iniziative di educazione e di sviluppo nell’area subsahariana, nonche’ programmi di comunicazione e sensibilizzazione nel resto del mondo, allo scopo di approfondire la conoscenza della cultura africana. Tra le attivita’ di Harambee, che in lingua swaili significa “tutti insieme”, il Premio ‘Comunicare l’Africa’, di cui l’Agi e’ media partner, e’ una delle iniziative piu’ strategiche per la promozione di un “continente che e’ una ricchezza per tutti”. “Attraverso il concorso ‘Comunicare l’Africa’ puntiamo a far emergere l’idea di un continente che va al di la’ degli stereotipi piu’ diffusi, di una terra tutta uguale e caratterizzata da epidemie, conflitti e carestie”, spiega Rossella Miranda di Harambee Africa International onlus. Con il Premio, appunto, “cerchiamo di trasmettere un’immagine diversa, ovvero di un continente vivace, con tanta voglia di fare, in rapida crescita e teatro di sconfinate opportunita’”, aggiunge Miranda. Del resto, sottolinea, “anche questo e’ un buon modo per cooperare e contribuire allo sviluppo umano, economico e sociale dell’Africa”. Insomma, attraverso ‘Comunicare l’Africa’ si punta a contribuire a fornire un’immagine piu’ reale del continente, che rifletta i conflitti ma che metta in luce anche le speranze, la ricchezza e la diversita’ dei suoi popoli e delle sue culture; per promuovere dunque la conoscenza di una terra che costituisce un’opportunita’ per tutti e che sta facendo “salti in avanti impressionanti negli ultimi anni”, spiegano i promotori del concorso. Dal punto di vista pratico, la sesta edizione si articola su due categorie: da una parte quella riservata a reportage e documentari trasmessi in televisione o su portali web di informazione; mentre l’altra categoria e’ riservata a videoclip di studenti con meno di 26 anni. Il bando per parteciparvi scade il 30 luglio. A settembre la giuria, composta da esperti della materia e professionisti della comunicazione di diverse nazionalita’, selezionera’ i vincitori. A novembre e’ in calendario a Roma la cerimonia di premiazione: 5mila euro per la prima categoria; 1.500 euro per i videoclip, interamente messi a disposizione dagli sponsor. (AGI)

NIS America ha oggi annunciato ufficialmente la data di release di Disgaea 5: Alliance of Vengeance, il prossimo capitolo della celebre serie di RPG tattici.

Il gioco arriverà in Nord America il 6 ottobre ed il 9 ottobre in Europa, in esclusiva per PlayStation 4, e sarà disponibile in versione sia fisica che digitale.

Eccovi il trailer ufficiale del gioco mostrato durante il passato E3:

Disgaea 5: Alliance of Vengeance racconta una storia di vendetta e di ribellione. Sotto la nuova e terribile minaccia di un Overlord di nome Void Dark intenzionato a sottomettere tutti i Netherworlds, un giovane demone ha deciso di porre fine al suo dominio. Impersonando Killia dovremo condurre il suo esercito di ribelli nel loro oscuro e pericoloso viaggio verso la vendetta.
Eccovi alcune caratteristiche che troveremo nel gioco:

Alliance Attack: una novità nella serie Disgaea, il rapporto con i compagni di squadra influenzerà delle mosse speciali disponibili solo per i personaggi principali e solo quando le loro interazioni sono appropriatamente allineate.

Reclutamento: caratteristica ben familiare a Disgaea , questo sistema consente di scegliere tra più di 40 razze e lavori, e di identificare nuovi membri del party con le caratteristiche esatte che si desiderano.

Revenge Mode: un gioco sulla vendetta non sarebbe completo senza uno stat boosting system basato sulla vendetta, o no? La Revenge Mode potenzia i personaggi con un bonus quando si stufano di essere battuti dai propri alleati.

Esplora i Netherworlds: mentre i titoli precedenti della serie hanno mostrato solo un assaggio dell’oscurità dei Netherworlds, Disgaea 5 ci porterà in una miriade di questi luoghi tenebrosi, oltre 9000. 

Vi lasciamo agli ultimi screenshot resi disponibili direttamente da NIS America.

release di Disgaea 5 01
release di Disgaea 5 02
release di Disgaea 5 03
release di Disgaea 5 04
Disgaea 5 base system 01
Disgaea 5 base system 02
Disgaea 5 base system 03
Disgaea 5 base system 04
Disgaea 5 base system 05
Disgaea 5 item 01
Disgaea 5 item 02
Disgaea 5 item 03
Disgaea 5 item 04
Disgaea 5 item 05
Disgaea 5 item 06
Disgaea 5 item 07

 

Come di consueto, a pochi giorni dalla fine del mese, Microsoft annuncia i Games with Gold di Luglio. I titoli gratuiti per gli abbonati Xbox Live di Xbox One e Xbox 360 saranno i seguenti:

games with gold di luglio

Finalmente un titolo di richiamo per gli utenti Xbox One con Assassin’s Creed IV (normalmente venduto a € 29,99), proposto due mesi fa per 360, e So Many Me (prezzo solito di 14,99€). Gli utenti Xbox 360 vedranno una pietra miliare della loro console nella seconda parte del mese con Gears of War 3 (€ 19,99) e, prima, un classico come Plants vs. Zombies (€ 14,49). Ricordiamo che i titoli rimarranno in possesso degli utenti e saranno sempre utilizzabili per il lato 360 mentre, per la console di nuova generazione, sarà necessario un abbonamento Gold.

(AGI) – Roma, 26 giu. – Non si placa la polemica sul ddl Scuola approvato in Senato fra urla, proteste e contestazioni persino dalle tribune che consentono di assistere ai lavori d’Aula. Il tutto mentre presiedeva lo stesso presidente del Senato, Pietro Grasso, che piu’ volte, ha dovuto richiamare all’ordine e minacciare l’espulsione, ma invano. Con il clou della raggiunto quando una trentina di docenti sono stati fatti entrare come ospiti da Lega ed M5S, al secondo piano. Una situazione considerata una ferita alla democrazia intollerabile e un pericoloso precedente dalla maggioranza. Tanto che, apprende l’Agi, il capogruppo del Pd, Luigi Zanda ha sentito il dovere di scrivere allo stesso Grasso a nome delle senatrici e dei senatori del Partito Democratico per dirgli chiaro chiaro: ieri “si e’ passato il segno”e c’e’ stato nenache un allontanamento, come previsto dal regolamento. Lo ha fatto con una lettera, che , si apprende ancora, e’ stata inviata per conoscenza anche tutti e 112 senatori dem. “Le esprimo la nostra piu’ netta disapprovazione per quanto accaduto oggi pomeriggio nell’Aula del Senato. A mia memoria, mai prima d’oggi si erano viste in Parlamento le tribune del pubblico piene di persone che, ammiccando a parlamentari in Aula, urlavano insulti gravi e volgari ai senatori, persino riprendendoli fotograficamente con tanto di flash, senza che venisse disposto il loro immediato allontanamento, cosi’ come previsto dal nostro Regolamento e cosi’ come necessario per consentire l’ordinato svolgimento dei lavori”, mette nero su bianco, senza mezzi termini, Zanda. (AGI) (AGI) – Roma, 26 giu. – “E’ stato un episodio gravissimo, un pessimo passaggio dei nostri lavori. Per tutta la seduta pomeridiana sui banchi del gruppo dei senatori 5 Stelle sono state esposte candele accese senza che ne sia stata ordinata l’immediata eliminazione”, e’ il j’accuse. “Da ultimo, considero un pericoloso precedente che siano state consentite intimidazioni durante le dichiarazioni di voto di numerosi senatori, insultati con urla, minacciati personalmente e fatti segno di gravi apprezzamenti. Le segnalo, Signor Presidente, che si e’ trattato di numerose, vistose e intollerabili violazioni del Regolamento e, soprattutto, che e’ stata inferta una gravissima ferita alla dignita’ del Senato, luogo sacro della Democrazia. Il dissenso puo’ assumere forme verbali anche aspre, ma in Parlamento non puo’ essere tollerata la violenza in qualsiasi forma venga esercitata. Oggi si e’ passato il segno”, conclude Zanda.(AGI) .

(AGI) – Roma, 26 giu. – “In un giorno in cui la violenza fondamentalista esprime in modo cosi’ barbaro la sua strategia di terrore va anzitutto espressa solidarieta’ alla Tunisia, al Kuwait, alla Francia, e agli altri Paesi che hanno avuto vittime negli attacchi terroristici. Nella comunita’ internazionale dobbiamo sentirci tutti colpiti da questa violenza crudele e reagire aumentando, con determinazione e immediatezza, l’azione comune contro il terrorismo”. Lo afferma il Presidente della Repubblica in una dichiarazione.(AGI)

(AGI) – Catanzaro, 26 giu. – Un bambino di 7 anni e’ morto in un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di oggi nel territorio di San Pietro a Maida, in provincia di Catanzaro. Per cause in corso di accertamento, il piccolo e’ stato travolto da un’autovettura mentre passeggiava lungo la strada provinciale 90. Secondo gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Girifalco, diretti dal capitano Silvio Ponzio, il bimbo era in compagnia di due fratelli, anche loro minorenni. Non e’ chiaro perche’ stessero percorrendo a piedi il tratto della provinciale, ma improvvisamente e’ giunta un’Audi A3 guidata da un giovane di 21 anni, residente a Curinga (Cz), che ha investito il bambino. Illesi i due fratelli. L’automobilista si e’ fermato ed ha prestato i soccorsi necessari, ma per il piccolo non c’era nulla da fare. Il ventunenne e’ stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Lamezia Terme (Cz) per il suo grave stato di shock e per accertamenti. I rilievi dei carabinieri del Norm e del Nucleo investigativo mirano a ricostruire la dinamica dei fatti e le ragioni ella presenza dei bambini, residenti nel vicino paese di San Pietro a Maida, lungo la strada. (AGI) .

(AGI) – Roma, 26 giu. – Un riquadro nero con la scritta in arabo “Io sono Sousse”. Con questa immagine, molti utenti di Instagram stanno mostrando la propria solidarieta’ alle vittime dell’attacco terroristico avvenuto oggi nella zona di Sousse, in Tunisia. Arriva in tempo quasi reale anche l’omaggio di Facebook. Sulla falsariga di ‘Je suis Charlie’ e ‘Jesuis Bardo’, la comunita’ del social network ha dedicato un hashtag al drammatico attacco: diverse le foto pubblicate tra cui quelle della spiaggia attaccata dal mare dai jihadisti che hanno colpito con i kalashnikov bagnanti stesi sui lettini. (AGI) .

Flag Counter